I giorni scorsi sono stato in cammino con l’amico Guglielmo sulle tappe di Freccia d’Europa, una iniziativa dal basso aperta a tutti che intende “muovere i corpi” da Mantova a Strasburgo per pensare, vivere e proporre un’idea diversa di Europa, contro lo schiacciamento insopportabile e sterile sull’economia e la finanza, per una ripresa delle nobili intenzioni originarie ma anche uno slancio creativo e originale verso un’identità plurale del futuro. Un popolo che non ha visioni è un popolo che muore. Camminare e sognare per ridarsi e ridare una visione d’Europa, ovvero di stile di vita capace di futuro per tutti e per il pianeta.

Ho pubblicato giorno per giorno un breve video a fine tappa (con le riprese di Guglielmo) per raccontare in diretta il cammino, il gruppo, i luoghi e le motivazioni di questa esperienza.

Il cammino è in corso, chiunque può vedere il calendario delle tappe e decidere di unirsi per una, due, tre o tutte quante le tappe.